ASUS svela un’altra scheda grafica da mining

Con clamoroso ritardo

ASUS ha appena lanciato una nuova scheda grafica dedicata al mining, una scelta decisamente anomala considerato che il valore delle crypto-valute è in forte calo. Nonostante ciò, ASUS ha pensato di stringere una partnership con Quantum Cloud, un servizio che permette di donare potenza di calcolo inutilizzata nella propria GPU, che viene trasformata in crypto.




Tutti i proventi vengono trasferiti automaticamente sul proprio account WeChat o PayPal. Sulla carta sembra una cosa interessante, ma la realtà dei fatti è che ad oggi minare crypto-valute è tutt’altro che conveniente, considerato che il tasso di cambio nei confronti del dollaro è in costante calo. ASUS è arrivata tardi, un prodotto simile sarebbe dovuto arrivare sul mercato circa un anno fa, non oggi. Al picco di Ethereum, il tasso di cambio era di 1’400$, mentre oggi è sceso a 113$.

Secondo il sito di Quantum Cloud, un PC da gaming con una GeForce GTX 1070 potrebbe generare fino a 20’000 Quantum Dots al giorno. Con queste premesse, ci si può aspettare un introito di circa 10$ al mese, senza però considerare il consumo energetico. Qualora foste curiosi, è possibile scaricare gratuitamente l’applicazione sul proprio PC, per testarne le capacità.





Source: ASUS

News by Luca Rocchi and Marc Büchel - German Translation by Marc Büchel - Italian Translation by Francesco Daghini


Previous article - Next article
comments powered by Disqus
ASUS svela un’altra scheda grafica da mining - Crypto - News - ocaholic